Passa ai contenuti principali

Walpurgisnacht


TITOLO: Walpurgisnacht
AUTORE: Raffaele Scotti
GENERE: Horror
CASA EDITRICE: Kataweb

TRAMA
Durante un convegno sull’Educazione Scolastica, il professore Giulio Carta, docente di Storia e Letteratura presso il Liceo Scientifico Solina e appassionato di letteratura fantastica, incontra la sua autrice preferita, Tracy Bach. Nel frattempo, Solina, la città dove è nato e cresciuto, è teatro di oscuri presagi che lo coinvolgono direttamente e che preannunciano l’avvento della Notte di Valpurga, il trenta di Aprile…

RECENSIONE
Tutto comincia con un certo Berto. Nome che sembra venuto fuori da una favola di Gianni Rodari ma che non porta niente di buono. Berto infatti incontra una strega, e quello che gli succede (anche se non narrato) dev’essere terribile.
Passa il tempo e Solina, la città dove è ambientata la storia, ricorda Berto con una statua non decisamente bella e strane storie che le ruotano attorno. E Solina ricorda anche che la notte di Valpurga possono accadere cose strane.
Lo sa bene Giulio, e presto lo scoprirà anche Tracy...
Oh, finalmente penso di aver letto quello che ad ora è stato, secondo me, il miglior romanzo di Raffaele Scotti.
Un horror pieno di mistero, fascino, suspense e colpi di scena.
I personaggi sono tutti descritti molto bene, ognuno ha il suo giusto ruolo e grazie al loro il libro procede scandendo il ritmo emozionante della lettura che si articola fra passato e presente, a volte depistando il lettore proprio per tenerlo sempre sulla corda.
Il finale è la ciliegina sulla torta, la chiusura perfetta.
Spero tanto che l’autore si cimenti di nuovo in libri come questo, perché li leggerei con grande piacere.

“Quando la padrona tardava, nessuno era al corrente dei suoi intenti, dove andava o cosa faceva, e i preparativi per il Sabba potevano essere una magra giustificazione al suo errare inquieto per Solina. I cerimoniali erano ultimati, ma l’impazienza di alcuni servi aveva quasi mandato tutto all’aria. Sebbene la padrona li avesse puniti con la morte, l’inquietudine che la tormentava ancora e che lui aveva imparato a riconoscere, la portava per ore lontano dall’albergo ove dimoravano in quei giorni.”

GIUDIZIO
Da brivido.



Post popolari in questo blog

Una lettera dal passato

TITOLO : Una lettera dal passato AUTORE : Artemide Waleys GENERE : Romanzo, LGBT CASA EDITRICE : StreetLib Selfpublishing TRAMA Patrick McCoy sogna tutte le notti la morte di una donna di cui non conosce nulla se non un nome: Victoria. Brandon Kane è un agente della CIA dall’oscuro passato, ossessionato dalla ricerca di un quadro famoso e dal voler scoprire la verità sul suo antenato James, amante della bellissima nobildonna Lady Victoria McCoy. Dall’Irlanda a New York dritti fino a Honolulu, le strade di Brandon, Patrick e dei loro amici si incroceranno in un crescendo di emozioni, suspense e colpi di scena. RECENSIONE Una lettera e un quadro. Tutto comincia così, coinvolgendo in una rocambolesca ricerca l’aspirante artista Patrick McCoy, l’agente della CIA Brandon Kane, lo spietato uomo d’affari Arthur Conners e i loro amici. Lo scopo di questa ricerca è uno solo: scoprire la verità riguardante la misteriosa morte di Lady Victoria, l’antenata di Pat

Una scrittrice da dimenticare: Anna Piediscalzi

Ci sono scrittori seri e scrittori poco professionali. Oggi vi parlerò di una di questi, Anna Piediscalzi autrice dei libri “I racconti di Sharazan”.   Ciò che penso dei libri, che mi sono stati gentilmente inviati dalla CE Feltrinelli per essere letti e recensiti, lo trovate nel mio post datato 8 giugno 2018 . È una recensione positiva? No e io non ho mai fatto mistero di fare sia recensioni positive che negative, tutte concretamente motivate: è scritto da sempre nella mia pagina di presentazione e da oggi per coloro che hanno difficoltà a usare il mouse lo potrete leggere anche nella colonna gadget del blog. Cosa fa questa signora? Non viene sul mio blog a domandarmi motivo della mia recensione (e nemmeno avrei dovuto fornirglielo, volendo). Lascia invece correre ben quattro mesi e quando gli 000 del web (quelli che ormai da tempo vanno in giro per la rete a straparlare di complotti) le danno “la dritta” allora scrive un post e mi insulta dandomi della psi

È solo amore

TITOLO : È solo amore AUTORE : Artemide Waleys GENERE : Narrativa contemporanea, LGBT CASA EDITRICE : StreetLib Selfpublishing TRAMA Arrivato a quarant’anni il professor Cole Davis ha una vita e un matrimonio perfetti... Almeno all’apparenza, perché da quando il suo nuovo assistente Nate è entrato nella sua vita tutte le sue certezze sono state minate. Chi scegliere? Dylan, l’uomo che ha sposato e che ama da sempre? Nate? Oppure tutti e due? Scopritelo leggendo il romantico racconto di Artemide Waleys: “È solo amore” vi aspetta! RECENSIONE Quello che forse mi piace di più di Artemide Waleys è la sua capacità di cimentarsi con temi e scenari diversi, di sperimentare senza timore. Questa volta ha deciso di tentare con un threesome ovvero una storia a tre. Eccoci quindi a New Haven, per chi non lo sapesse è la cittadina dove sorge l’università di Yale, dove il professor Cole è alle prese con un bel problema: ama tanto suo marito Dylan quanto il