Passa ai contenuti principali

Professionalità nelle recensioni



Da quando ho deciso di recensire libri, mi sono spesso sentita domandare: tu cosa recensisci?
Che filtri usi?
Che generi scegli?
Leggete, se volete, la discussione che ho intrapreso nei commenti di questo post del blog Penna Blu.

Per me un vero recensore, mica il classico “5 stelle a priori”, non deve avere filtri (eccetto riguardo la pornografia, quello è il solo genere che non ammetto).
Che si tratti di un saggio, di un libro di poesie, un romanzo giallo, thriller, rosa, storico... a voi non deve interessare perché quando recensite non siete “il lettore casalingo” ma “il lettore professionale” che deve visionare un’opera e poi commentarla secondo i criteri che vi ho spiegato qui.

I siti che adoperano “criteri selettivi” per recensire un libro (non faccio nomi, ma ce ne sono fin troppi in giro) sono poco seri.
Meno seri ancora sono quelli che si fanno pagare e spedire i libri o i manoscritti (ehi, vorrei far presente che chiedere all’autore il manoscritto di un libro pubblicato è illegale).
A parte che sanno di tirchioni immensi, perché farsi spedire i libri gratis fa molto Luca Nervi, ma poi farsi pagare è proprio fuori dal mondo.
Non si recensisce per soldi, non è oggettivo e poi nemmeno professionale.
È come le grandi case editrici che spediscono qualche settimana prima della pubblicazione, i libri degli “scrittori di fiducia” in modo da avere sulle pagine culturali recensioni stralubrificate e tutte a 5 stelle.
Poi magari il libro è una ciofeca totale.

Se volete recensire libri, fatelo perché volete dire la vostra opinione, perché amate leggere, perché volete scoprire nuove opere e ampliare i vostri orizzonti, ma mai per un profitto personale o per dare una spintarella a qualcuno.
Se non sono queste le vostre intenzioni, cambiate hobby.


Commenti

sinforosa c ha detto…
Mi piace. Sei forte. Buona fine di settimana.
sinforosa
Francesca A. Vanni ha detto…
Impeccabile, cosa posso dire?
Hai perfettamente ragione!
Un abbraccio :-)
Sugar Free ha detto…
@Sinforosa C
Grazie, un abbraccio!
Sugar Free ha detto…
@Francesca A. Vanni
Detto da te che sei una scrittrice, è proprio un bel complimento.
Baci!
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Preferisco un recensore sincero che un recensore alla Amazon, che troppo spesso scrive cazzate.
Bacioni!!!
Condivido in toto le tue parole.
Sugar Free ha detto…
@Lucrezia Ruggeri e Daniele Verzetti
Grazie e un caldissimo abbraccio!
maris ha detto…
Ciao! Arrivo qui da te perchè ho letto un tuo commento sul blog di Sinforosa Castoro e mi ha incuriosito il tuo nick name.
Che bello conoscere nuovi blog, soprattutto quando il tema trattato mi è caro, come in questo caso la lettura!!
Io leggo tanto fin da quando ero bambina, è una passione trasmessami dai miei genitori e in casa nostra, infatti, c'erano librerie praticamente in ogni stanza.
Sul mio blog infatti oltre a parlare di me, dei miei figli, di ricette di cucina, di amore, di ricordi... posto spesso recensioni di libri. E condivido il tuo modo di pensare: bisogna dire la propria opinione senza filtri, essere cristallini. Farsi pagare, poi...mai!

Ti seguirò volentieri da adesso in poi :)
Buona giornata!
Sugar Free ha detto…
Ciao Maris,
che piacere averti qui e scoprire che anche tu ami i libri!!!
Io vado ancora a scuola, ma i libri sono una passiona che non ha età.
Vado a scoprire il tuo blog ;-)
Alla prossima!!!

Post popolari in questo blog

Berserkr

L’Imperatrice della Tredicesima Terra