Passa ai contenuti principali

Il ritorno degli eroi



 
TITOLO: Il ritorno degli eroi
AUTORE: Lindsay Clarke
GENERE: Storico
CASA EDITRICE: Sonzogno

TRAMA
Troia è caduta e per i vincitori è il momento dell'ebbrezza. Dopo dieci anni passati ad assediare la città, possono ritornare a casa. Li attendono lunghi viaggi pieni di peripezie i cui gli dei sembrano accanirsi con insidie e sciagure, quasi vogliano punirli per quel decennio di violenze ed eccessi.
Già insegnante, scrittore, profondo conoscitore della mitologia e delle leggende classiche, Lindsay Clarke segue in questo romanzo le vicende di Ulisse, di Agamennone, di Menelao sulla via del ritorno a casa.

RECENSIONE
Se nel precedente romanzo “La guerra di Troia” Clarke aveva le mani un po’ legate dalle narrazioni omeriche cui aveva fatto riferimento, in questo romanzo invece lascia più spazio alla sua fantasia e anche alla grande capacità descrittiva di cui ci aveva dato prova nella precedente narrazione.
Il romanzo riparte dall’incendio di Troia e dalla vittoria dei greci, con un respiro epico unito ad uno stile avvincente, moderno e fluido.
La figura più interessante, senza dubbio, è quella di Odisseo che infatti occupa buona parte della narrazione seguendo fedelmente le vicende raccontate nell’Odissea.
Ma sono interessanti anche gli altri eroi, in particolar modo Agamennone la cui tragedia viene raccontata con un tono quasi contemporaneo come se l’autore volesse ammonirci sul fatto che la violenza e il tradimento sono temi sempre attuali.
Un romanzo davvero coinvolgente!

“Se la divina Atena ci ha voltato le spalle, lo ha fatto per una buona ragione. Posso ben immaginare che abbia abbassato lo sguardo sulla distruzione di Troia e che abbia visto abbastanza per capire che mai avremmo avuto pace, finché non avessimo compreso che la desolazione che ci lasciavamo alle spalle sarebbe stata sempre in agguato anche per noi, altrove.”

GIUDIZIO
Bellissimo!

Commenti

Olivia Hessen ha detto…
Google mi aveva tolto dai tuoi follower, e ti credo che non ti vedevo più!
Bella recensione, cercherò questo libro e anche il prequel.
Ciao tesoro :-)
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Leggerò anche questo!
Bella recensione :-)
Baci!!!!
Francesca A. Vanni ha detto…
Rispetto al prequel, per questo libro provo sentimenti contrastanti.
Ottima la parte relativa ad Agamennone, tragica e molto realista, pessima quella relativa a Odisseo che a un certo punto mi porta dentro un pezzo dell'Eneide.
Lo dico con lo stesso tono che userebbe Csaba Della Zorza di fronte a una tavola mal apparecchiata: "imperdonabile".
Ti abbraccio.
Sugar Free ha detto…
@Olivia Hessen
Google perde colpi.
Meno male che sei tornata, grazie per il commento!
Sugar Free ha detto…
@Lucrezia Ruggeri
Poi ti passo anche questo libro :-)
Baci!!
Sugar Free ha detto…
@Francesca A. Vanni
Ti ci vedo, hai la stessa grazia innata della mitica Csaba!
Baci.

Post popolari in questo blog

Amara libertà

Una scrittrice da dimenticare: Anna Piediscalzi