Passa ai contenuti principali

Cronache del Ghiaccio e del Fuoco





TITOLO: Cronache del Ghiaccio e del Fuoco
AUTORE: George R. R. Martin
GENERE: Fantasy
PREZZO:  18 oppure 22 euro cadauno
PREZZO EBOOK: 7,99 euro cadauno
CASA EDITRICE: Mondadori

TRAMA
In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei -sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o il senno, a chi ha la mala sorte di incontrarli? La fine della lunga estate è vicina, l'inverno sta arrivando e non durerà poco: solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre.

RECENSIONE
George R.R. Martin è noto in tutto il mondo grazie alla saga fantasy non ancora conclusa (vista l’età dell’autore, si dubita che la concluda) delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (da cui la pallosissima serie tv “Il trono di spade”).
I libri, che escono a episodi, sono ambientati negli immaginari Sette Regni e si concentrano su intrighi di corte,le faide presenti tra le famiglie dei Regni e sui partecipanti al Gioco del Trono.
C’è un problemino.
Tutto questo è già stato scritto da un’altra scrittrice che ha scritto il libro “La Donna del Falco”, prima edizione americana 1982 (quattordici anni prima delle Cronache) edito in Italia dalla casa editrice TEA.
Chi è l’autrice?
Marion Zimmer Bradley.
Romilda, la protagonista del libro, i suoi tre fratelli e sua sorella, hanno tutte caratteristiche che troverete nei personaggi delle Cronache: si immedesimano nella coscienza degli animali, studiano in un monastero, hanno per amico tale lord Castamir (molto simile davvero al personaggio di Martin, Castamere), usano il fuoco greco...
I regni in cui vivono i protagonisti del libro sono sette, i confini sono di ghiaccio e pietra e anche qui c’è un grande problema di successione.
Cosa posso dire?
Che colui che è stato definito come uno fra i più celebri scrittori fantasy degli anni 2000 è riuscito a infilare in quasi sei libri (edizione americana, in italiana sono il doppio) un intero romanzo di un’autrice che è stata mille volte meglio di lui anche dal punto di vista dello stile (Marion Zimmer Bradley non aveva bisogno dei pov per fare presa sul pubblico) e delle descrizioni.
Plagio?
E chi lo sa.
Vedete però da voi stessi che sono un po’ troppe le coincidenze, per parlare solo di un caso.
Volete poi il mio personale giudizio?
Troppo sesso, troppi morti, troppa violenza gratuita.
Trama nulla.
C'è bisogno di dire altro?

GIUDIZIO
C’è molto meglio.


Commenti

non solo come dici tu c'è molto meglio ma sembra proprio plagio leggendo il tuo post, e questo è scandaloso e nauseante. Libro da boicottare assolutamente!
Sugar Free ha detto…
Sì guarda, se cerchi in giro ci sono un sacco di articoli di giornale (la maggior parte in inglese, ovviamente) su questa faccenda del plagio. Uno schifo!
Grazie per essere passato ;-)

Post popolari in questo blog

L'amore brucia come zolfo

Super P e Magic Dog