Passa ai contenuti principali

La classe dei misteri



 
TITOLO: La classe dei misteri
AUTORE: Joanne Harris
GENERE: thriller
PREZZO: 18,60 euro
PREZZO EBOOK: 9,99 euro
CASA EDITRICE: Garzanti

TRAMA
Al St Oswald, un prestigioso collegio per soli ragazzi nel nord dell'Inghilterra, sta per cominciare un nuovo anno scolastico. E, come ogni anno, i professori sono riuniti per festeggiare il rientro in classe. Ma stavolta l'anziano Robert Straitley, professore di lettere classiche, ha motivo di essere molto preoccupato: il nuovo preside è Johnny Harrington, un suo ex studente, già legato a una brutta storia. Tutta la scuola ne è affascinata, ma Straitley non si fida. E quando cominciano a verificarsi misteriosi episodi di violenza, il passato ritorna senza pietà. Solo l'anziano professore è in grado di fermare tutto questo. Ma via via che si avvicina alla verità, Straitley capisce di dover compiere una scelta. Fare giustizia o rimanere leale alla scuola cui ha dedicato la sua intera vita?

RECENSIONE
Torna la St. Oswald, con le sue rigide regole e con le sue aule che sanno di cavolo, gesso e vecchi libri.
Siamo nel 2005, la scuola è in crisi e per risolvere i problemi viene assunto un Rettore in via eccezionale. John Harrington, la spina nel fianco del professor Straitley e di tutta la St. Oswald che nel primo romanzo aveva attirato su di sé molti sospetti senza che tuttavia fossero dimostrate la sua innocenza o la sua colpevolezza.
Harrington ha idee precise in merito al nuovo ordinamento della St. Oswald, le cui sorti si legheranno alla scuola femminile vicina, ma sembra avere anche le idee chiare su come chiudere i conti con Straitley e tutto il personale scolastico.
Come nel primo libro Joanne Harris ha scelto di usare due piani temporali di narrazione e due narratori diversi: il professor Straitley e il misterioso assassino che ci tormenta dal primo romanzo, La scuola dei desideri.
Scelta efficace, perché rende la lettura ancora più avvincente e tiene fino all’ultimo il lettore sulla corda cercando di capire chi è l’assassino e di ricostruire il complicato quadro di eventi che si è dipanato fra il 1981 e il 2005.
Oltre ai vecchi personaggi del primo libro e il ritorno del mitico gnomo da giardino, ne troviamo di nuovi molto interessanti fra cui Mrs. Buckfast, l’assistente di Harrington, e i due alunni Allen-Jones e Benedicta che animeranno in modo divertente la vita della scuola.
Il tema di sottofondo del libro rimane sempre la delicata questione dell’omosessualità, che la Harris tratta con tatto e intelligenza dimostrando a più riprese (citando Forrest Gump” che “stupido è chi lo stupido fa”.
Se proprio devo trovare un’obiezione su questo romanzo, riguarda il finale.
Non svelo nulla, ma secondo me potrebbe esserci un seguito e speriamo che sia così!

“Be’, immagino sappiate com’è. Strana, brutta, perversa, vera e bella allo stesso tempo.”

GIUDIZIO
Lo gnomo da giardino dice: leggetelo!

Commenti

  1. Torna quella scuola e quindi quel professor Straitley potrebbe diventare se già non lo è, un personaggio da saga alla Poirot. interessante sempre come la Harris decida sotto traccia di parlare anche di temi come l'omosessualità in modo sempre come hai scritto tu ( e mi fido :-)))! ) con "tratto ed intelligenza" nonostante il tema del libro sia una storia con tematiche diverse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me il professore potrebbe essere un emulo inglese di Poirot!
      Leggi questo libro e il suo prequel, ti piaceranno :-)

      Elimina

Posta un commento

Larga la foglia, stretta la via: dite la vostra che ho detto la mia.

Post popolari in questo blog

Diario di un gatto con gli stivali

Liberi i miei versi